Pagine

martedì 13 dicembre 2011

Minicake al limone in vaso



La cottura in vaso ha esercitato su di me un fascino pressoché immediato e nella mia amica Chri ho trovato subito una grande e solidale alleata, questi minicake al limone sono suoi, assolutamente squisiti e freschi, ottimi anche preparati come muffin.
In realtà non sono un esempio vero e proprio di cottura in vaso intesa come cottura sottovuoto, che approfondiremo più avanti in altri post, in quanto per questa ricetta non utilizzeremo i coperchi dei vasetti, ma credo sia un ottimo inizio per prendere confidenza con questa nuova tecnica di cottura e con l’idea di poter utilizzare anche contenitori non convenzionali per le nostre preparazioni.
Minicake al limone in vaso
Ingredienti per 12 vasetti
3 uova grandi
150 gr zucchero a velo
buccia di 1/2 limone non trattato
100 gr farina
100 gr fecola di patate
1 cucchiaino di lievito per dolci
150 gr di Burro
 un cucchiaio colmo di yogurt naturale
 3 cucchiai di succo di limone

In un recipiente montare il burro a temperatura ambiente con lo zucchero a velo fino a che avrà raggiunto una consistenza spumosa, incorporate le uova. Unite al composto la farina e la fecola di patate mescolando fino ad ottenere un impasto omogeneo, infine incorporate lo yogurt ed il succo di limone.
Imburrate ed infarinate 12 vasetti di vetro per conserva da 140ml e riempiteli fino a metà con il composto; infornate nel forno già caldo a 180° e cuocete per 20 minuti fino a quando inserendo uno stuzzicadenti nelle minicake lo potete estrarre completamente pulito e senza residui di impasto.

Per la glassa
1 albume a temperatura ambiente
150 gr di zucchero a velo


Preparate la glassa amalgamando con una frusta l’albume allo zucchero a velo, è importante incorporare l’albume un poco per volta, la glassa è pronta quando avrà raggiunto la consistenza di una crema leggermente fluida.
Una volta che i vasetti si saranno raffreddati guarniteli con un cucchiaio di glassa.

9 commenti:

  1. Grazie mille, sono contenta che ti siano piaciuti.
    Tanti complimenti per il tuo blog e la tua collaborazione con il Molino Cavazza ;)
    Simo

    RispondiElimina
  2. Che piacere conoscere un blog giovane e interessante ... tornerò presto!!!

    RispondiElimina
  3. In effetti si, giovane giovane, ho appena cominciato ma già mi diverto un mondo, grazie per il complimento, un po' di tifo fa sempre bene he he he ;))
    a presto

    RispondiElimina
  4. Mi sono ufficialmente innamorata di:
    a) il tuo blog
    b) questa ricetta
    c) gli splendidi vasetti che hai utilizzato (dove li hai trovati?? li cerco da una vita!!)
    d) l'effetto della foto (è spettacolare!! usi qualche programma particolare??!! )
    Bravissima!!!
    Erika

    RispondiElimina
  5. Ragazze mie, io non so davvero come ringraziarvi, i vostri complimenti sono per me un toccasana, soprattutto in questo periodo per tutti un po' così per tutti.
    Posso già darti alcune buone notizie ;)
    @c) i vasetti della foto sono tedeschi e sto diventando un po' matta per riuscire a venderli presto su un piccolo Zenzero'shop che sarà on line a breve, speriamo, con mille forme e formati da diventare matti
    @d) come programmi uso photoshop e illustrator e più o meno qualsiasi cosa mi capiti sotto mano, sono diplomata all'istituto d'arte e successivamente architetto, da ciò ne consegue una discreta propensione all'arrangiarsi in tutti i modi possibili e ad "aggeggiare" con mestoli, computer, creme, macchine fotografiche...insomma è un gran miscuglio. Oltre all'arrangiarsi sono una passionale sostenitrice del cameratismo e del darsi una mano quindi, per qualsiasi domanda su programmi di fotoritocco o altro, fin dove posso, chiedete senza problemi ;)))

    RispondiElimina
  6. thank you all for your kind congratulations, see you soon
    Simo

    RispondiElimina

I vostri commenti arricchiscono questo blog, scrivetemi, provate le ricette e fatemi sapere com'è andata o anche solo per un saluto al volo on line